Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti per statistiche sull'utilizzo del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca au "INFO". Cliccando su "CHIUDI" acconsenti all’uso dei cookie.

Motociclismo Marche

01 -December -2020 - 02:58

REPORT CROSS-COUNTRY SAN GINESIO 6 SETTEMBRE

A quasi un mese dall’ultima gara, si ritorna con il Trofeo Cross Country per la penultima prova dell’anno. Questa volta ci siamo spostati a Ripe San Ginesio in provincia di Macerata, ospiti del grande Stefano Di Geronimo che con la sua Arsenal School ci ha accolti uno per uno a braccia aperte come se fossimo di famiglia. Su uno dei punti più alti della zona, ha sviluppato l’intero fettucciato lungo il fianco di una collina creando quindi un palcoscenico naturale con vista sui monti ed a poca distanza il borgo di San Ginesio.

Per gli amanti dei numeri abbiamo alcuni dati: area occupata dal tracciato circa 6 ettari, lunghezza del tracciato circa 1900m, dislivello dal punto più alto al più basso circa 80 metri. Fosse stata allestita una tribuna sul versante di fronte, gli spettatori sarebbero stati in grado di vedere tutta la gara, curva dopo curva. Fettucciato caratterizzato da discrete contropendenze, soprattutto sulla parte più bassa dove una lunga curva portava il percorso a rientrare verso la risalita della collina.

Percorso che è piaciuto molto ai piccoli in gara che si sono dati battaglia senza mai togliere minimamente il gas.

IMG 0193

Anche i grandi in attesa di partire si sono goduti la sfida in classe 85cc tra Alessio Sacripanti (LMT Team) ed Andrea Boriani (Monteluponese). I due si sono scambiati la posizione un paio di volte nei 30 minuti di gara e nonostante qualche piccolo errore dovuto alla stanchezza, Sacripanti è riuscito per un soffio a mantenere la leadership passando a soli 6 decimi in anticipo su Boriani! Al terzo posto Lorenzo Mandozzi (LMT Team) mantiene la posizione per tutta la manche gestendo le energie per un più che meritato podio.

IMG 0247

A Michele Mozzoni invece vengono assegnati i 250 punti del primo posto di giornata per la categoria 65cc seguito da Fabio Santecchia e Leon Diomedi, tutti e tre targati Monteluponese.

Complimenti a tutti i piccoli che gara dopo gara dimostrano di avere la grande volontà di gareggiare per 30 lunghi minuti, diventando sempre più bravi in pista e fuori.

IMG 0276

Passando a cilindrate più alte, la categoria Promo viene dominata da Emanuele Bevilacqua del team CarpediemoffRoad. Partito fin da subito in testa non è riuscito ad essere impensierito da Mirco Gabrielloni (Monteluponese) che passa il traguardo a 47 secondi da Bevilacqua. Giacomo Vitali (Arsenal School) si Aggiudica la terza posizione per un secondo, dopo la lotta con Andrea Montali (Vallesina).

IMG 0304

La categoria MaxiEnduro vede due partecipanti, Gianluca Borroni (Carpediemoffroad) con la sua KTM 950 a motore bicilindrico e Pietro Guerrieri (Vallesina) con il monocilindrico. Manca all’appello Nicola Di Piero perché impegnato nel motorally.

Da menzionare l’ascolana Sara Traini (Lucini Racing), unica ragazza in pista che nonostante la sua tenacia abbia dovuto ritirarsi dalla gara già all’ottavo giro.

IMG 0420

Per i 14 piloti partecipanti alla gara delle Coppie, Mattia Girolomini e Daniele Cardinali la fanno da padroni: circa 74 secondi li separano dalla coppia che li segue formata da Roberto Giuliani e Mirko Tassi con a seguire Marco Bilò insieme ad Alessandro Veronese.

IMG 0473

Altro ritiro in gara ma nella classe Super: Riccardo Tosti purtroppo lascia che Siliano Stacchiotti (Vallesina), Luca Cingolani (Mad Cross) e Michael Devi (2 Stroke Racing) prendano possesso del podio nell’ordine.

IMG 0565

I veteran della giornata si sono dati sfida, spemendo le loro moto e dando fondo alle proprie energie fino all’ultimo secondo. David Angeletti (AD Racing) passa per primo il traguardo con un giro di anticipo su Euro Paolozzi (Team Bad), che a sua volta precede di 40 secondi il padovano Roberto Simioni (Pistoni Roventi)

In conclusione, abbiamo assistito ad una giornata davvero calda che a qualcuno ha creato difficoltà nel gestire la gara. Il percorso del fettucciato ha permesso una selezione tra i piloti che comunque non hanno sofferto troppo delle improvvise contropendenze dovute alla conformazione del terreno.

A fine gara, un’ottimo punto di ristoro ha permesso di recuperare le forze nel migliore dei modi prima di riprendere la strada di casa. Il prossimo appuntamento con il Trofeo Cross Country dell’Adriatico sarà il 18 Ottobre a Matelica per Il Trofeo del Verdicchio. Invece il 27 Settembre vi aspettiamo a Roccafluvione per l’ultima Prova del Trofeo Enduro Uisp.

Giuseppe Privitera

[PIXEL PRESS SPORT]

 

IMG 0353

IMG 0362

IMG 0741

IMG 0749

IMG 0757

IMG 0762

IMG 0769

 

VEDI TUTTE LE CLASSIFICHE QUI!

2020  lega motociclismo marche   globbersthemes joomla template