Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti per statistiche sull'utilizzo del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca au "INFO". Cliccando su "CHIUDI" acconsenti all’uso dei cookie.

Motociclismo Marche

17 -June -2019 - 10:48

1° PROVA TROFEO REGIONALE ENDURO - ALTETA DI MONTEGIORGIO

IMG 0163-2

“L’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fai” … e si è visto domenica 7 Aprile. L’Enduro Park Club capitanato da Brian Bastianelli con i suoi numerosi collaboratori ha dato prova di grande unione di squadra e di mettere il 100% delle loro energie nell’organizzazione della 1° prova del Campionato Regionale UISP Marche Enduro. Supportati dal Sindaco del Comune di Montegiorgio e dal vice Sindaco, che ben volentieri hanno rilasciato i permessi per la manifestazione sportiva, hanno preparato la zona del paddock come un luogo di ritrovo tra amici che non si vedono da tempo: conviviale, informale, sincero.

Dov’è Alteta? Beh è una frazione nel comune di Montegiorgio (FM), su un’altura che ha poco da invidiare alle più belle terrazze delle Marche. Proprio la sua posizione permette di spaziare la vista dall’appennino fabrianese fino al Gran Sasso e verso la costa dal Monte Conero fino alle alture della Val d’Aso. Uno spettacolo più unico che raro…

Ed è da questa collina che si è sviluppato il cross test ed il giro per lo più tra boschi. Venti i chilometri di percorso misto che ha messo tutti i piloti in grado di competere con se stessi e con gli altri senza andare a minare la sicurezza in gara. Il cross test, lungo circa 4500 m e giudicato alla fine molto divertente e tecnico dai piloti, è stato ubicato in corrispondenza di un ampio versante della collina e comprendeva un iniziale tratto in sentiero tra la boscaglia per poi perdersi tra salite, discese e contropendenze. Cosa dire del trasferimento? Un percorso per la maggior parte in sottobosco che… “sembrava di attraversare una porzione di foresta pluviale”: fitta vegetazione rigogliosa, muschio su tronchi caduti, ponti sospesi sul torrente ed il verde acceso della ripresa vegetativa ha accompagnato i piloti per i 4 giri previsti.

IMG 0440IMG 0205

 

IMG 0447

 

E finalmente si comincia a parlare della gara vera e propria, con i 61 piloti verificati, suddivisi in 7 classi e provenienti anche dalla Romagna e dall’Umbria.

Per la classe 1/E (Elite) i quattro i piloti in gara che hanno lottato sempre sul filo dei secondi. A fine giornata tra il primo ed il terzo posto c’è stata una differenza di soli 16 secondi. Complimenti al pilota umbro Andrea Pirilli dell’Enduro Team Ponte San Giovanni che conquista il primo posto, ma anche l’assoluta di giornata, con il tempo complessivo di 20’16.24 relegando al secondo posto a meno di 5 secondi Fabio Graziosi del Team Vallesina ed al terzo, a 16 secondi, il pilota del team Lastra Racing Paolo Pignani. Quarto posto conquistato da Loris Rastelli del team 2 Stroke Racing.

Classe 2/S (125 2T e 250 4T). Tre i piloti partecipanti a questa clessa e, nonostante sapessero di avere un gradino del podio assicurato, non si sono tirati indietro nella lotta per la cima del podio ed i tempi lo confermano. Gradino più alto per il maceratese Alexander Torresi del team Pistello seguito a 16 secondi da Francesco Milli del fabrianese team Yanus e con al terzo posto Francesco Di Pierro del romagnolo team Full Gas.

Combattutissima la lotta nella Classe 3/S (oltre 125 2t e oltre 250 4T) dove su 13 piloti, a fine giornata 11 di questi erano raggruppati in 1 minuto di distacco. Il più veloce è risultato Massimo Pierini del Team Vallesina che ha impiegato poco meno di 21 minuti a percorrere 4 volte la prova speciale. Con 14 secondi di distacco troviamo Marco Fioretti del team Carpediemoffroad ed al 3° posto il montefeltrino Marino Capicchioni del Motoclub Frattese.

La classe 4/P (125 4T e 250 4T) ha davvero sorpreso tutti con la bellissima battaglia fino all’ultimo metro di speciale tra i due piloti in testa: a spuntarla per soli 4 decimi di secondo è stato Vittorio Pettinari del team Sarnano Mx Racing, in sella alla sua KTM con al secondo posto il tolentinate Alessio Cicconofri del team Lastra Racing. Sul terzo gradino del podio sale Andrea Montali (Team Vallesina) con un distacco di 50 secondi.

Il gruppo più numeroso in gara rientrava nella classe 5/P (oltre 2T e Oltre 250 4T). Ventisei i piloti a contendersi il primo posto. A spuntarla su tutti è stato Nicola Papa del Team Pistello in anticipo di 7 secondi su Carlo Bocci del Sarnano Mx Racing Team. Il terzo tempo è stato del fabrianese Gianni Marini (Yanus).

IMG 1016

IMG 0502

IMG 1007

Quattro i giovani temerari che si sono presentati con le loro moto tirate a lucido per correre nella classe 6/P (Under 20). Chi si è fatto valere più di tutti è stato l’ormai esperto Marco Bettinelli del Team CarpediemoffRoad con un tempo di 21’11.61, distaccando abbondantemente Gianmarco Montali del team Vallesina seguito dal compagno di squadra Alessandro Boemio che hanno comunque affrontato la gara con temerarietà e tanta “tigna” per arrivare fino al termine.

Ultimo per elenco ma non ultimo per importanza è stato l’unico iscritto alla categoria Epoca1 7/P, Alberto Vitangeli del team Monteluponese che non ha mai mollato e tenuto fino alla fine i denti stretti in sella alla sua austriaca e bellissima Puch.

Nonostante la giornata sia volta al termine c’è da tenere in considerazione la quantità non indifferente di persone in servizio lungo tutto il tracciato: quasi sessantina le figure tra staff e personale del servizio sanitario. Un inizio niente male per il Campionato Regionale Enduro Marche UISP ed altrettanto buon inizio per l’Enduro Park Club di Brian Sebastianelli ed i suoi collaboratori che hanno dimostrato di avere le carte in regola per puntare anche per il prossimo anno ad una tappa del regionale e magari anche del trofeo Italia di Enduro!

Commenti molto positivi infine soprattutto da parte dei piloti che hanno partecipato e che hanno apprezzato la qualità organizzativa ma soprattutto lo spirito che la UISP Motorismo Marche ha voluto associare a questo tipo di manifestazione, con il giusto mix di tecnica e di divertimento.

Il prossimo appuntamento dopo una lunga pausa è previsto per il 30 giugno in quel di Cingoli.

IMG 0164-2

IMG 0168-2

IMG 0174-2

IMG 0186-2

IMG 0187-2

IMG 0191-2

IMG 0200-2

Articolo e foto

Giuseppe Privitera - Pixel Press Photo

TUTTE LE CLASSIFICHE QUI!

2019  lega motociclismo marche   globbersthemes joomla template