Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti per statistiche sull'utilizzo del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca au "INFO". Cliccando su "CHIUDI" acconsenti all’uso dei cookie.

Motociclismo Marche

12 -December -2018 - 23:23

TROFEO CROSS-COUNTRY DELL'ADRIATICO S.ANGELO IN VADO (PU)

41959077 739111489756487 6573221445348884480 o

Domenica scorsa è andata in scena la quinta prova del Trofeo Cross Country dell’Adriatico della UISP Motociclismo Marche.

Tra i rilievi rinascimentali che sovrastano Sant’Angelo in Vado è stato approntato il percorso di gara, esclusivamente per l’evento, concepito e realizzato dai ragazzi del moto club 2 Stroke Racing guidati dal presidente e pilota Paolo Mendotti. Una squadra collaudata che ha sfruttato al massimo quello che l’area privata ha messo a disposizione: ne è venuto fuori un percorso lunghissimo costituito da un enorme campo fettucciato con insidiose contropendenze e fantastici allunghi, a cui sono stati abbinati tre lunghi tratti di percorrenza di un’ampia area boscata con single track e passaggi decisamente enduristici.

41913913 10214223683599254 8133816272119922688 o

 

E di stampo enduristico è quindi stato l’intero percorso con tempi di percorrenza a giro compresi tra i 10 ed i 15 minuti. Un cross country maestoso che è piaciuto alla maggior parte dei piloti presenti e provenienti anche dalle regioni limitrofe.

Come al solito i primi a scendere in pista sono stati i piloti della categoria Mini 85 (assenti i piccoli della Mini 65) che hanno corso con un percorso opportunamente ridotto ma che ha mantenuto tutte le caratteristiche di quello “lungo”.

42140323 739111899756446 611314923011571712 o

La mezz’ora di gara ha visto già da subito delinearsi quelli che erano i valori in campo con Valentino Corsi (Planet Racing Team) che ha subito allungato su Samuele Pecorari (Steel Motocross Leader) e Nicolò Leopardi (FullGas Racing), giunti nell’ordine, con questi ultimi due che hanno fatto tutta la gara a stretto contatto ma non riuscendo a cambiare le posizioni. Più indietro e fuori dai giochi si è classificato Daniele Donnini (Monteluponese) afflitto da problemi alla moto.

 

Sette le coppie schierate al via per la le loro due ore di gara e da subito cominciano i confronti per la conquista delle migliori posizioni. Pierini-Graziosi (Vallesina) partono nelle retrovie e devono far passare tre giri per avere la meglio su Cucchi-Magnani (Fullgas Racing) partiti in testa, e Lanci-Capicchioni) FullGas Racing), chiudendo nell’ordine la loro gara con all’attivo 11 giri e best lap di Cucchi-Magnani con 11’15”102.

41926151 739111539756482 2149290381827637248 o

Gara più “tranquilla” quella della classe Elite con le posizioni fissate già dal primo giro: vince Claudio Boracchi (AMX) seguito a 3 minuti da Giacomo Orielli (Bagiana Racing Team) e da Loris Rastelli (2 Stroke Racing) distaccato di un giro.

42058836 739112286423074 1046863184222224384 o

Nella Super domina un velocissimo ed in forma smagliante Marco Grassi (2 Stroke Racing) che è anche autore del miglior tempo sul giro tra tutti i partecipanti con 10’46”259. In questa classe da segnale l’abbandono per infortunio di Matteo Montagnini (FullGas Racing) che ha dovuto essere assistito dal medico di gara.

 

La classe Veteran ha visto dominare l’umbro Roberto Baldacchini che ha dato un giro a tutti gli altri partecipanti. Al secondo posto quindi si è classificato il modenese Marino Silingardi (Secchia) seguito al terzo da Herbert Barbarossa (2 Stroke Racing).

 

Anche nella classe Promo, la più numerosa, un pilota ha dominato dallo start all’arrivo: Mattia Girolimini (Monteluponese) si conferma in ottima forma e mai è stato impensierito dalla coppia che lo ha seguito, Marco Fioretti (Monteluponese) ed il giovanissimo Danilo Pio Bisonni (HSR Team) con quest’ultimo che si è probabilmente giocato il secondo posto a causa dei rifornimenti al suo 125.

IMG 2428 IMG 2430

IMG 2434

IMG 2437 IMG 2439

IMG 2444

La gara di Sant’Angelo in Vado appena conclusa, come quella dello scorso anno, si è dimostrata quella che più si avvicina al cross country “classico” con un percorso lungo sviluppato su un ampio colle, con caratteristiche naturali sfruttate benissimo dagli organizzatori e cheè ormai un appuntamento classico per gli amanti di questa disciplina.

 

La prossima tappa del Trofeo Dell’Adriatico è prevista presso il Crossodromo di Monterosato a Fermo il giorno 14 ottobre prossimo.

CLASSIFICHE A QUESTO ----->LINK

2018  lega motociclismo marche   globbersthemes joomla template